» » Telegram vs WhatsApp

Telegram vs WhatsApp

pubblicato in: Blog, marketing | 0

In Italia 32 mln di utenti usano WhatsApp e circa 9 mln Telegram.

Telegram è cresciuto di oltre il 30% negli ultimi 2 anni. Per dare altri numeri: 3,5 mln usano ancora Skype di Microsoft (la metà di 2 anni fa, in forte declino come c’era da aspettarsi nonostante l’integrazione in Office365) e qualcuno è rimasto inspiegabilmente su Viber che sembra ora avere molto meno senso di qualche anno fa quando si poteva telefonare gratuitamente con pochi strumenti.  Snapchat continua ad avere più di 2 mln di utenti, per lo più ragazzi tra i 12 e i 18 anni. Il resto è meno importante.

WhatsApp è di proprietà di Facebook, come anche Instagram e Messenger, viene facile pensare che questi strumenti saranno sempre più integrati e popolari (per quanto possibile visti i numeri già pazzeschi).

C’è invece da chiedersi perchè bisognerebbe usare anche Telegram, fondato nel 2013 dai fratelli Durov e ora con sede nel regno unito.

10 differenze tra Telegram e WhatsApp

  1. WhatsApp richiede un numero di telefono, Telegram no, basta un account
  2. Telegram ha le chat segrete, WhatsApp no
  3. WhatsApp permette le videochiamate, Telegram no
  4. Telegram archivia nel cloud i contenuti inviati e ricevuti mentre WhatsApp lo fa in locale
  5. WhatsApp permette di inviare allegati fino a 16 Mb, Telegram fino a 1,5 GB
  6. Telegram ha i bot, WhatsApp no ma ha una verione WhatsApp Business per le aziende
  7. Telegram ha i canali, WhatsApp no
  8. WhatsApp ha gli stati, Telegram no
  9. Telegram desktop funziona anche senza cellulare, WhatsApp no (oltre a funzionare ancora male)
  10. WhatsApp ha emoji standard, Telegram ha gli stickers personalizzati

Mi chiedo quanti dei 9 mln di utenti con Telegram lo usino realmente o l’abbiano installato più per curiosità che per reale esigenza dei plus che comunque per ora Telegram effettivamente offre.

Ci servono tutte queste app di messaggistica?

Se professionalmente consigliamo di valutare anche Telegram per la gestione dei canali e dei bot, per un utilizzo privato WhatsApp è più che sufficiente. Telegram può essere qualcosa in più -non necessario- per distrarsi dalla vita reale.

Lascia una risposta